5. LO STANDARD: COMPARAZIONE STANDARD UK, AKC, FCI, ANKC E APPENDICI ANKC - Parte Prima


Levriero Afghano: 

Standard ed Appendici Standard della razza Afghan Hound.

Lo standard della razza Afghan Hound è di proprietà del Kennel Club - UK  

Uno standard di razza è la linea guida che descrive le caratteristiche ideali, il temperamento e l'aspetto di una razza e assicura che la razza sia adatta alla funzione. La solidità assoluta è essenziale. Gli allevatori e i giudici dovrebbero sempre fare attenzione ad evitare condizioni evidenti o esagerazioni che potrebbero essere dannose in qualsiasi modo per la salute, il benessere o la solidità, della razza. Di tanto in tanto alcune condizioni o esagerazioni possono essere considerate come potenzialmente in grado di influenzare negativamente i cani di alcune razze, e i giudici e gli allevatori sono pregati di fare riferimento al sito web del Kennel Club per i dettagli di tali questioni attuali. Se una caratteristica o una qualità è desiderabile dovrebbe essere presente solo nella giusta misura.   

Breve cronologia dello standard di razza in UK del Levriero Afghano: 

1925 standard AHC (che descrive un tipo di Levriero Afghano, Bell-Murray) 

1927 Uno standard AHA opposto e completamente diverso (che descrive effettivamente un tipo di Levriero Afghano, Ghazni) 1946 una revisione dello standard AHA del 1927 per produrre l'attuale standard britannico che è  più armonioso. 

L'Afghan Hound Club Of America non esisteva negli anni '20 (quando furono scritti i primi due standard antagonisti) e cominciò ad emergere alla fine degli anni '30 (fu fondato circa nel 1938). L'AKC (American Kennel Club) accettò l'AHCA come club membro, nel 1940. Nel 1931. la razza si stava attivamente sviluppando in America, quando arrivarono dall’ Inghilterra i Levrieri Afghani capostipiti, senza che avessero uno standard di razza concepito dal club dei fondatori; sembra che lo standard "ufficiale" del Levriero Afghano degli Stati Uniti fosse quello standard abbozzato del 1926 che l'AHCA aveva acquisito. In Inghilterra, tra i membri fondatori dell'AHC c’erano Jean Manson (Bell-Murray/Cove) e Evelyn Denyer (Bell-Murray/di Kaf). L'AHC si sciolse intorno al 1931, quando la signora Manson si ritirò, la signora Denyer sposò il signor Barton ed emigrò in Malesia e il maggiore Bell-Murray si ritirò in Galles. Non essendoci più forze attive nell’AHC, il Club Afghan Hound Association (AHA) propsperò e il loro standard prevalse. 

Breve cronologia dello standard di razza in USA del Levriero Afghano: 

1926 Standard AHCA abbozzato - (con alcune somiglianze con lo standard inglese AHC Bell-Murray del 1925) 

1946 Uno standard rivisto, il primo standard scritto dall'AHCA, che rimane l'attuale standard USA. 

L’allevamento nel Regno Unito e negli Stati Uniti avviene secondo due standard diversi. E' ragionevole concludere che gli Stati Uniti allevavano secondo un modello Bell-Murray di base, mentre il Regno Unito allevava secondo un modello Ghazni. Nel 1946 sia il Regno Unito che gli Stati Uniti stavano rivedendo i loro standard, e collaborarono attivamente. Progetti di standard furono scambiati con relativi commenti. Il comitato del Regno Unito ha riconosciuto di avere adottato, nel proprio standard, alcune informazioni ricevute dal progetto di standard americano. Il comitato del Regno Unito ha spiegato perché non ha vietato le marcature "bianche" (segni bianchi), mentre lo standard USA lo ha fatto, ecc.  Fu uno scambio molto positivo tra i due comitati standard. Dal 1946 lo standard statunitense è rimasto invariato. Nel 1986 lo standard britannico ha subito alcuni cambiamenti, in gran parte estetici, su iniziativa del Kennel Club. Il KC aveva deciso che c’era bisogno di avere un "formato standard" (un modello, se volete) in cui tutti gli standard delle razze si adeguassero. E’ comprensibile che per il KC fosse auspicabile avere un comune formato di documento; tuttavia il KC cambiò anche alcune parole nello standard del Levriero Afghano e la revisione incriminata descrisse: "le zampe anteriori sono dritte con la spalla quando sono viste dal davanti". Bill Hall (Barbille Afghan Hounds e corrispondente di razza per Our Dogs) organizzò una petizione per revocare la revisione proposta. Nel novembre 1987 il KC rispose a Bill Hall affermando che le parole in questione "visto dal davanti" sarebbero state rimosse nella futura revisione; tale correzione fu fatta da allora.

ANKC: Australian National Kennel Council

AKC: American Kennel Club

KC/UK: United Kingdom

FCI: Europa/Resto del mondo


ANKC _ Aspetto generale L'andatura del Levriero Afghano deve essere sciolta ed elastica con stile di gran classe. L'intero aspetto del cane deve dare l'impressione di forza e dignità, combinate con velocità e potenza. La testa deve essere portata con fierezza.  

AKC _ Aspetto  Il Levriero Afghano è un aristocratico, tutto il suo essere complessivo è distinto e distaccato, senza alcuna traccia di ordinarietà o grossolanità. Ha una fronte dritta, la testa portata con orgoglio, gli occhi che guardano in lontananza come se ricordassero le epoche passate. 

UK/KC_ FCI_ Aspetto generale L’Afghano dà l’impressione di forza e dignità, combinando velocità e potenza. La testa ha un portamento fiero.

Appendice (ANKC): L'andatura del Levriero Afghano essendo caratteristica e unica, è di fondamentale importanza. Quando si muove il Levriero Afghano deve avere un passo spinto, ma non deve mai esagerare diventando un movimento inutilmente saltellante. E’ desiderabile una spinta sciolta e senza sforzo, in armonia con la forza e la potenza di un anteriore allungato e di un posteriore equilibrato. La forza, è una ovvia necessità per un cane capace di cacciare selvaggina di dimensioni che variano dalla lepre al leopardo delle nevi, correndo su un terreno aspro e multiforme. Un cane strutturalmente debole non sarebbe in grado di farlo. Velocità e potenza sono ugualmente necessarie. Una citazione da "The Complete Afghan Hound" di Constance O.Miller e Edward M.Gilbert Jnr: "L'Afghano è meglio conosciuto per la sua grande versatilità. Deve essere abbastanza grande e potente da abbattere una gazzella, un astuto sciacallo o il suo leggendario nemico, il leopardo delle nevi, che è circa sessanta libbre (circa 27 kg) di dinamite artigliata. Deve essere determinato per attaccarsi ai talloni della sfuggente volpe o dell'agile lepre". La dignità nel Levriero Afghano è fondamentale, e questa razza deve essere in grado di muoversi mostrando velocità e una potente azione di copertura del terreno, pur mantenendo un atteggiamento altero. Deve essere in grado di scattare immediatamente dietro la selvaggina, e dimostrare grande abilità e stile. La testa deve essere portata con fierezza e questo è l’atteggiamento di un animale intelligente che ha padronanza dei suoi mezzi. Una testa tenuta solo alta e all'indietro è il risultato di una struttura non corretta o di un handling (presentazione) eccessiva.

 Levriero Afghano standard Modello ideale  (sx)                      

Levriero Afghano standard Modello ideale con mantello (dx)

Drawings Julie Roche Quamari Knl. USA THE VISUALIZATION OF THE AFGHAN HOUND : USA, Done 1996 by Sandy Frei, Janis Reital & Julie Roche booklet



ANKC _Caratteristiche Il Levriero Afghano deve essere dignitoso e distaccato con una certa acuta fierezza. L'espressione orientale è tipica della razza. L'Afghano scruta la persona e aldilà di essa.  

AKC _ Caratteristiche  Le caratteristiche della razza - espressione esotica o "orientale", lungo ciuffo (topknot) serico, peculiare disegno (pattern) del mantello, ossa iliache molto prominenti, piedi grandi e l'impressione di una certa esagerazione nella flessione all’abbondante pantalone - risaltano con evidenza, dando al Levriero Afghano  l'aspetto di ciò che è, un re dei cani e che è rimasto fedele alla tradizione attraverso i secoli. 

UK/KC_ FCI_ Caratteristiche L’espressione da orientale è tipica della razza. L’Afgano vi penetra con lo sguardo.  N.B. nello Standard FCI questa parte è indicata come Comportamento-Carattere (a seguire)

Appendice (ANKC): Il Levriero Afghano deve essere altero e non un cane scodinzolante e allegro. La razza per sua natura, è distaccata e non espansiva, e non amichevole con gli estranei. Il Levriero Afghano è condizionato automaticamente dalla familiarità con le persone, e quindi si allontanerà da un giudice se lo avvicina troppo rapidamente. Movimenti repentini vicino agli occhi possono provocare una momentanea distorsione della vista a causa della visione speciale della razza (NOTA: gli occhi dei levrieri, sono una delle caratteristiche più importanti, in quanto sono abbastanza laterali il che dà loro un campo visivo piuttosto impressionante, in particolare ai lati e lontano davanti a loro. I levrieri hanno anche qualcosa chiamato visione stereoscopica, il che significa che sono adatti a vedere oggetti in movimento). Questo è un cane da caccia coraggioso, e gli occhi dovrebbero essere fieri e intensi piuttosto che morbidi e attraenti. L'espressione orientale deriva dalla forma e dal posizionamento degli occhi, che sono triangolari e disposti obliquamente. La razza è fieramente indipendente, e questo atteggiamento non deve essere confuso con nervosismo o aggressività. A causa di questo carattere distaccato e dignitoso, il Levriero Afghano non ti guarda, ma piuttosto fissa in lontananza come se tu non ci fossi.


ANKC _Carattere_Temperamento Il Levriero Afghano deve essere dignitoso e distaccato con una certa acuta fierezza.  

AKC _ Carattere_Temperamento Altero e distaccato, ma allegro. 

UK/KC_ FCI_ Carattere_Temperamento Dignitoso e riservato, con una certa intensa acuta fierezza.  (NOTA: nella traduzione pubblicata dello standard di razza in lingua italiana, la frase “with a certain keen fierceness” viene erroneamente tradotta “intensa aggressività”; come si vedrà di seguito, l’aggressività è uno dei motivi di squalifica)   

Appendice ANKC: Il Levriero Afghano non è uno spaniel tenero e scodinzolante. Ha un'aria che esprime sicurezza e orgoglio, come se non avesse bisogno di nessuno: si degna di riconoscerti. Questo distacco non deve essere confuso con nervosismo, e la fierezza non è un atteggiamento selvaggio - è una grande consapevolezza. (Questa sezione dello standard è inclusa per conformarsi al formato ANKC. E' una ripetizione di uno dei requisiti sotto "Caratteristiche" ed è trattato più completamente in quella sezione).

NOTA: Temperamento è la componente biologica e genetica della personalità e si considera come la somma delle principali strategie di adattamento all'ambiente. Carattere è l'insieme dei comportamenti appresi.


ANKC _Testa e cranio Cranio lungo, non troppo stretto con occipite prominente. Muso lungo con mascelle punitive e leggero stop. Il cranio ben proporzionato e sormontato da un lungo ciuffo. Tartufo (naso) preferibilmente nero ma il color  fegato non è un difetto nei mantelli chiari.  

AKC _ Testa e cranio La testa è di buona lunghezza e dimostra molta eleganza. Il cranio di uguale proporzione con il muso. Una leggera prominenza della struttura ossea nasale, dona un aspetto leggermente “romano”, la linea centrale risalente al di sopra del muso con poco o nessuno stop, così da creare all’altezza degli occhi un nettissimo profilo senza alcuna interferenza; naso - Il naso di buone dimensioni, di colore nero; la mandibola mostra grande forza, le mascelle lunghe e punitive. L'osso occipitale è molto prominente. La testa è sormontata da un ciuffo (topknot) di lunghi peli serici. 

UK/KC_ FCI_ Testa e cranio Cranio: Lungo, non troppo stretto, occipite prominente. Ben proporzionato, sormontato da un lungo ciuffo. Stop: Leggero. REGIONE DEL MUSO: Tartufo: Preferibilmente nero. Il tartufo color fegato è ammesso nei cani dal mantello chiaro. Muso: Lungo, con potenti mascelle.   

Appendice ANKC: Il cranio e il muso sono di circa la stessa lunghezza con il leggero stop che è il punto di divisione. Il cranio non dovrebbe essere troppo stretto o troppo largo, ma dovrebbe essere oggettivamente più lungo che largo. L’occipite deve essere prominente per una corretta forma del cranio, così come un leggero stop che esalterà gli occhi posti obliquamente. Tuttavia lo stop dovrebbe essere solo leggero e mai pronunciato. Questo cane è stato usato per cacciare la selvaggina più grande, e ha bisogno di avere una mascella molto punitiva, quindi il muso deve essere lungo con una mascella inferiore ben definita. Il profilo laterale deve mostrare una mascella potente che non deve mai essere debole o furtiva, o avere una sembianza di bocca squalo (NOTA: Sharke-like=quando i denti decidui non cadono e si affiancano ai definitivi; Shark Mouth Bocca di squalo =Le mascelle sono livellate ma i denti non sono disposti ad angolo retto rispetto alla mascella e sporgono, vedi foto sotto). Una citazione da "The Afghan Hound: a definitive study" di Margaret Niblock: "Il muso lungo permette una mascella dall'apertura particolarmente ampia, essenziale in un cane da caccia, per trattenere o stritolare la preda. Le ossa della mascella sono piuttosto profonde e affusolate all'estremità del naso, fornendo una base solida per le lunghe radici dei forti denti - armi punitive nella funzione naturale dell'Afghano per catturare e mangiare la sua preda."

Il lungo ciuffo setoso è una caratteristica della razza e verrà trattato più dettagliatamente nella sezione " Mantello". Il tartufo (naso) è preferibilmente nero, ma il colore fegato è ammesso nei cani di colore più chiaro, e non deve essere penalizzato. Tuttavia i tartufi particolor (due o più colori) o rosa non sono accettabili nel Levriero Afghano. Il tartufo è grande per avere la massima presa d'aria. Potrebbe esserci una leggera prominenza della struttura ossea nasale che crea un leggero aspetto da naso romano. Un profilo concavo (dish-faced: una leggera concavità di linea dallo stop alla punta del naso) o camuso (down-faced: il muso che si inclina verso il basso in un arco ininterrotto che va dalla sommità del cranio alla punta del naso) del muso è inaccettabile, così come grinze e pelle floscia. La testa deve essere raffinata senza alcun accenno di grossolanità o carenza. La cesellatura è spesso menzionata ed è definita come segue nel "Glossary of Canine Terms " dell'Australian National Kennel Council e in "Canine Terminology" del Dr.H.Spira: "Cesellatura: linee e contorni netti, in contrasto con contorni irregolari o sporgenze, specialmente sulla testa e sul muso". Il Dr. Spira continua a dire: “Tale costruzione, in particolare se valorizzata da una pelle fine e aderente, aggiunge un'impressione di eleganza". Le femmine devono sempre avere la testa più fine dei maschi. Le femmine mascoline o i maschi femminili sono ugualmente sbagliati. Vedi illustrazione >>>.



ANKC _ Occhi Preferibilmente scuri, ma non sono vietati di colore dorato. Di forma quasi triangolare, leggermente obliqui risalenti dall'angolo interno verso quello esterno.  

AKC _ Occhi Gli occhi sono a forma di mandorla (quasi triangolare), mai rotondi nè sporgenti, di colore scuro. 

UK/KC_ FCI_ Occhi Preferibilmente scuri, ma il colore dorato non è proibito. Di forma quasi triangolare, risalgono un poco e obliquamente dall’angolo interno a quello esterno.

Appendice ANKC: Gli occhi sono la fonte dell'espressione dell'Afghano. Il colore preferito degli occhi dagli appassionati della razza è il marrone scuro, ma il colore dorato non è vietato; comunque dorato, non brillante oppure significa giallo arancione.  L'espressione orientale è esaltata dalla forma triangolare e dall'inclinazione esotica che risale dall’angolo interno verso l’angolo esterno, ma se l'occhio è rotondo, pieno o sporgente, questa espressione viene a  perdersi. Il Levriero Afghano utilizza la visione periferica per ridurre al minimo il movimento della testa, quindi il bulbo oculare dovrebbe trovarsi  su un piano obliquo lungo l'arco zigomatico, l'insieme obliquo/inclinato permette la massima ampiezza di visione in avanti e laterale. Nello Standard non si fa menzione delle terze palpebre non pigmentate (pink haws), non dovrebbero essere così evidenti da rovinare l'espressione.


Continua...